L’Inu presenta al senato la legge di principi di governo sul territorio

Data:

L’Inu presenterà martedì 16 luglio in conferenza stampa al senato una proposta di legge per la materia concorrente del governo del territorio, che superi il vuoto di principi fondamentali e la troppo datata normativa attuale, per dare al paese un quadro di riferimento finalmente in sintonia con le sfide della nostra epoca.

L’iniziativa, in modalità di confronto, è organizzata dalla Vicepresidente Anna Rossomando, e si svolgerà a partire dalle 17 presso la Sala “Caduti di Nassirya” a Piazza Madama.

Oltre alla Vicepresidente prenderanno parte al dibattito parlamentari di maggioranza e di opposizione: Alessandro Manuel BenvenutoAndrea De PriamoAurora FloridiaSilvia FregolentAntonino Iaria, Nicola IrtoErica MazzettiDaniela Ruffino. A presentare la proposta dell’INU saranno il presidente Michele Talia, il coordinatore del gruppo di lavoro Carlo Alberto Barbieri con il giurista Emanuele Boscolo, la vicepresidente Carolina Giaimo, il direttore della rivista “Urbanistica” Paolo Galuzzi. Interviene il Deputato Roberto Morassut firmatario della Pdl AC 283.

L’INU ha svolto, a partire dal suo XXXI Congresso nel novembre del 2022, un percorso di lavoro ampio e partecipato per arrivare alla stesura di questa proposta di legge.

Per il presidente Talia: “Si tratta di un’opportunità che il paese avrebbe bisogno di raccogliere, per fare fronte a nuove sfide e necessità come la transizione ecologica, la rigenerazione urbana, l’adattamento ai cambiamenti climatici, la prevenzione del rischio idrogeologico, il progressivo azzeramento del consumo di suolo. E’ evidente che la legge nazionale di riferimento attualmente in vigore, che risale al 1942, è ormai del tutto inadatta e desueta per sostenere amministratori, decisori, professionisti in un percorso di cambiamento e sostenibilità che, anche nell’ambito del governo del territorio, va attuato con la necessaria efficacia, e che alcune Regioni stanno già intraprendendo attraverso l’approvazione di provvedimenti coraggiosi e innovativi. E’ tempo che il quadro nazionale si metta al passo”.

Tra le innovazioni introdotte dalla proposta dell’Istituto nazionale di urbanistica conviene ricordare: a) la spinta alla rigenerazione urbana e territoriale anche attraverso l’istituzione di incentivi fiscali e la creazione di un Fondo nazionale apposito; b) la modifica della definizione e disciplina degli standard urbanistici, al fine di favorire inclusione e qualità ambientale, e di definire le dotazioni minime urbanistiche e territoriali costituenti i livelli essenziali delle prestazioni (i LEP) del governo del territorio; c) la messa a punto di un piano urbanistico che si basi sul principio di coerenza, e non più su quello di conformità, così da sostenere l’efficacia, la rapidità e la flessibilità dei nuovi strumenti; d) il ricorso alla co-pianificazione fra Enti territoriali come metodo.

Sarà possibile seguire l’evento online, in diretta streaming su webtv.senato.it e sul canale YouTube del Senato Italia.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Calendario eventi

Ultimi articoli

Related articles

A Parma un nuovo progetto di student housing da 140 posti letto

Dopo Napoli e Padova il fondo per lo student housing iGeneration, gestito da Investire sgr (Gruppo Banca Finnat)...

Svicom acquisisce un ramo d’azienda ed entra nel social housing

Diversificazione degli asset, innovazione e digitalizzazione. Dopo l’ingresso nel living con focus sul luxury, la proptech company Svicom...

Verona: il mercato immobiliare è in lieve aumento

La città di Verona ha messo a segno, nel secondo semestre del 2023, un lieve aumento dei prezzi...

Il Gran Shopping Molfetta premiato per l’intrattenimento ai Cncc Italy Awards 2024

Un piccolo grande progetto nel mondo dell'intrattenimento e per i giovani. Oltre a mantenere alta e costantemente aggiornata...