giovedì, Febbraio 22, 2024

Progetto Design & Build firma la nuova sede milanese di Eppendorf e Starlab

Data:

Share post:

Progetto Design & Build,  società del gruppo Progetto Cmr, annuncia di avere firmato la progettazione e realizzazione della nuova sede di Milano delle società operative settore delle scienze biologiche per lo sviluppo e la vendita di strumenti di laboratorio Eppendorf e Starlab, che hanno inaugurato nel complesso immobiliare di via Bracco a Milano.

Il progetto di interior curato dal team di architetti di Progetto Design & Build, si è basato sulle linee guida della della brand identity aziendale, delineando tuttavia nuove direttive più contemporanee e confortevoli che sono state poi confermate e introdotte per la realizzazione di tutte le altre sedi del Gruppo a livello globale. Il tutto in un vero e proprio processo di progettazione partecipata con il cliente in Italia.

La nuova sede Eppendorf – Starlab ha l’obiettivo di essere al contempo di rappresentanza pur mantenendo al suo interno tutta l’attività operativa che caratterizza il gruppo. Per questo motivo il layout è stato suddiviso in due principali aree: l’ufficio e il laboratorio.

Tra le novità introdotte nel concept, vi è fin dall’ingresso la predisposizione di uno spazio di attesa che sia anche showroom espositivo. Qui le falegnamerie sono progettate su misura e realizzate per l’esposizione di macchinari e prodotti specifici. Le lampade a soffitto, dello stesso blu aziendale, sono predisposte con ritmo e ripetizione a valorizzare l’intero ambiente.

Una caratteristica significativa di questa prima area di accoglienza è l’iconica parete di 5 x 3 metri composta da lastre di plaxiglass tagliate a laser in cui sono state inserite 15.908 provette di diversi colori. Tutte queste provette creano un particolare effetto 3D e insieme enfatizzano i loghi stampati su fondo bianco. Un telaio vetrato protegge l’intera parete come fosse una teca museale e ospita il sistema di illuminazione led perimetrale, rendendone agevole anche la manutenzione.

Il design di questa parete è stato studiato ad hoc e prototipato da Progetto Design & Build.

Nello spazio immediatamente successivo all’ingresso, per completare questa particolare area di rappresentanza richiesta dal cliente, si trovano la grande board room e la più funzionale area break.

La funzionale parete impacchettabile e manovrabile presente nella board room permette di ricreare due meeting room distinte. L’estetica è mantenuta coerente dalla particolare falegnameria espositiva creata su misura che si articola lungo tutto il lato finestrato della stanza creando dinamismo e movimento.

Le lamelle in alluminio con finitura effetto legno presenti a soffitto, si ritrovano coerentemente nel corridoio che divide le meeting room dall’area break. In quest’area relax le stesse lamelle sono poste in verticale e orientate per essere sia lo schienale della lunga panca di 6,5 metri dello stesso blu del brand, sia per creare una certa schermatura e garantire la privacy.

Un’area informale smart e dedicata ai collaboratori esterni o che arrivano in sede dall’estero, precede l’open space molto luminoso e ricco di verde. Le postazioni, ampie e tutte dotate di scrivanie regolabili in altezza sono circondate da mobili contenitori con fioriere che accolgono una gran varietà di piante, secondo uno studio di design biofilo che è stato introdotto nelle nuove linee guida aziendali. La presenza di pannelli acustici free-standing, a soffitto e a rivestire le salette phone booth, rivelano una paculiare attenzione al tema della sonorità e del rumore diffuso.

La serie di uffici chiusi che concludono l’area ufficio conducono all’altra metà del layout dove si trova l’area laboratorio divisa in 3 macro aree: zona service, warehouse e kaboratorio metrologico.

Progetto Design & Build riporta di avere svolto un’accurata osservazione sul campo per comprendere la tipologia di lavoro di quest’area che accoglie macchinari e mansioni estremamente specifici, in modo da progettare uno spazio che fosse ottimizzato al meglio per funzionalità ed ergonomia nel rispetto delle esigenze dei collaboratori. Sono state ad esempio richieste e progettate postazioni esclusive con il piano di appoggio doppio e la regolazione in altezza della parte superiore.

La presenza di una macchina per il controllo climatico in grado di mantenere il laboratorio a una temperatura costante e con parametri regolabili, ha richiesto l’utilizzo di materiali specifici per il pavimento e le pareti.

Pannelli con caratteristiche uniche per trasmittanza, tenuta al vapore e asetticità costituiscono infatti le pareti, le porte e le vetrate, mentre il sistema di pavimentazione classico sopraelevato è stato sostituito con un pavimento conduttivo ad alte prestazioni in modo da eliminare l’affetto di elettricità statica che inficerebbe sui lavori di precisione svolti.

Con la nuova sede di Eppendorf e Starlab, Progetto Design & Build sottolinea di avere colto la sfida di progettare e realizzare un ufficio che non è un normale luogo di lavoro, ma ha caratteristiche uniche e prestazioni fuori dal comune.

Nuove soluzioni estetiche sono state proposte e adottate con il nuovo concept in accordo con l’estrema funzionalità richiesta dalla professione, con risultati importanti e in grado di definire nuove linee guida delle sedi internazionali del brand.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Calendario eventi

Ultimi articoli

Related articles

Ati Project completa la progettazione della nuova scuola primaria e civic center Rodari

La riqualificazione del Parco Urbano di via XXV Aprile nel comune di Nichelino in provincia di Torino è...

Al Bluenergy Stadium di Udine impianto fotovoltaico con oltre 2.400 pannelli

Udinese Calcio e Bluenergy Group annunciano l’inizio dei lavori per la realizzazione di un impianto fotovoltaico d’avanguardia che...

Maire: contratto da 123 mln con Eni per il sito di Livorno

Maire annuncia che la propria controllata KT – Kinetics Technology (Integrated E&C Solutions) si è aggiudicata un contratto Epc da...

Censis-Eudaimon: aumenta l’occupazione, ma i lavoratori sono disaffezionati e chiedono attenzioni

In Italia cresce il numero di occupati e, di pari passo, aumentano la consapevolezza e l'apprezzamento del welfare...